C'era bisogno di un altro sito sui telefilm?
Esistono diversi siti dedicati al mondo dei telefilm ma praticamente tutti presentano una prerogativa: in essi si parla quasi esclusivamente dei serial più recenti e popolari. Telefilmania.it nasce per colmare questa lacuna essendo in particolar modo dedicato ai telefilm più datati o di nicchia. Non che non si possa parlare di Lost o del Dr.House ma il sito si pone come principale scopo la raccolta e lo scambio di informazioni su serie "cult" come Chips e Supercar, serie scomparse come Baretta o Lou Grant e serie "minori" (non per qualità) quali Squadra Emergenza o Alla corte di Alice.
FlashForward

Chi mi ha fatto conoscere "Flashforward" me lo aveva descritto come un serial strutturato in una sola stagione autoconclusiva, e così, ho vinto la naturale ritrosia derivatami dal sapere che fosse opera degli stessi autori di "Lost" (non sono un estimatore di quel telefilm) e mi sono "sciroppato" tutti i 22 episodi, solo per scoprire che, non solo la prima stagione non è affatto conclusiva, ma che il serial è stato brutalmente cancellato, troncando la trama in modo assolutamente estemporaneo e traumatico.
La prima sensazione è stata quella di pensare di aver buttato oltre 14 ore della mia vita (ciascun episodio dura infatti 40 minuti). Ora posso dire che, se non altro, la visione di "Flashforward" mi è stata utile per la realizzazione di questa scheda... ma se state attualmente seguendo la serie e vi venisse voglia di abbandonare, non vi biasimerei.

SCHEDA
Titolo: Flashforward
Titolo originale: Flashforward
Genere: Fantascienza
Anno: 2009-2010
Stagioni: 1
Ideatore: Robert J. Sawyer
Produttori: Brannon Braga, David S. Goyer
Musiche: Ramin Djawadi
Prodotto, come detto, dagli stessi autori di "Lost" adattando un romanzo di Robert J. Sawyer (che, al momento, devo ancora leggere), "Flashforward" si presenta in realtà come un prodotto interessante, forse con premesse migliori di quelle dello stesso "Lost". La trama è indubbiamente un buon esempio di fantascienza della miglior tradizione e nel suo sviluppo gli autori giocano "meno sporco" di quanto non abbiano fatto in "Lost", dove i continui stravolgimenti indispettivano lo spettatore e le trame incompiute venivano strumentalizzate per una fidelizzazione fine a se stessa.
La storia di "Flashforward" prende le mosse da un singolo, sconvolgente evento su scala mondiale: un misterioso "blackout" della durata di due minuti e 17 secondi che ha lasciato inermi tutti gli esseri umani del pianeta mentre le loro coscienze vagavano in un preciso istante del futuro, lo stesso per tutti. E' innegabile che un simile inizio sia in grado, da solo, di generare aspettative altissime nello spettatore. Come è facile immaginare, il blackout causa milioni di vittime su tutto il pianeta (basti pensare a chi era alla guida di un autoveicolo, o ai passeggeri di un aereo) e spinge tutte le intelligence mondiali ad indagare sulle possibili cause, sui responsabili e sulla eventualità che possa ripetersi.

Il punto di vista che ci viene mostrato nel telefilm è, manco a dirlo, quello statunitense, e precisamente un gruppo di agenti speciali del F.B.I. di Los Angeles che sembrano essere al centro dell'indagine anche nelle rivelazioni giunte dal futuro. Come di consueto, non riveliamo nessun evento che possa rovinare l'eventuale visione della serie a chi stesse leggendo queste righe.
Protagonista principale è Mark Benford, interpretato da Joseph Fiennes, agente operativo con un passato di alcolista che vede la sua vita privata e professionale sconvolta dal blackout e dalle rivelazioni portate dal flashforward. Il peso delle indagini graverà in massima parte sulle sue spalle e su quelle dei suoi collaboratori.
Demetri Noh (John Cho) è un agente relativamente inesperto (è arrivato all'accademia di Quantico da soli due anni), ma l'essere stato affiancato al più navigato Benford lo porta dritto nel cuore dell'azione, forse più di quanto avesse immaginato. Janis Hawk (Christine Woods) è stata compagna di corso di Demetri nell'accademia e si ritrova a far parte del team cui vengono affidate le indagini sul blackout.

Tutti e tre gli agenti speciali rispondono a Stanford Wedeck (Courtney B. Vance) direttore operativo del F.B.I. di Los Angeles, che dovrà faticare non poco per tenere sotto controllo i suoi sottoposti. Sono tempi difficili per il mondo intero, ciascuno è condizionato nelle proprie azioni dal futuro che ha visto nel flashforward e tende a realizzarlo o a sottrarvisi a seconda di ciò che ha visto. A questo condizionamento non si sottraggono, ovviamente, nemmeno gli agenti chiamati a investigare sull'evento e a vigilare sulla sicurezza mondiale.
Come già in "Lost", anche in "Flashforward" i personaggi sotto le luci dei riflettori sono davvero tanti, e potrebbe risultare tedioso elencarli. C'è la moglie di Mark Benford, la dottoressa Olivia (Sonya Walger), coinvolta suo malgrado a diversi livelli; ci sono gli scenziati Lloyd Simcoe (Jack Davenport) e Simon Campos (Dominic Monaghan) di cui non riveliamo il ruolo nella trama; c'è il dottor Bryce Varley (Zachary Knighton), letteralmente "salvato" dal blackout; infine la bellissima Nicole Kirby (Peyton List), volontaria nell'ospedale in cui lavorano Olivia e Bryce.

Quasi tutti gli attori sono stati già visti proprio in "Lost" ma stavolta, è proprio l'alchimia tra di essi che sembra non funzionare. Le maggiori critiche rivolte al serial sono infatti state quelle, piuttosto dure, alla recitazione. I personaggi risultano poco credibili e, in generale, diretti superficialmente sul set. Questo ha causato una rapida disaffezione del pubblico allo show, che ha visto i suoi ascolti calare inesorabilmente, portando infine la ABC alla drastica cancellazione della produzione.
"Flashforward" è stato prodotto in 22 episodi, andati in onda negli USA tra il 24 settembre 2009 ed il 27 maggio 2010. Il giorno in cui è ambientato il blackout nella serie è il 6 ottobre 2009, mentre il futuro visto nel flashforward è attribuito alla data del 29 aprile 2010.

Paolo Tortora
© telefilmania.it



PERSONAGGI E INTERPRETI

Mark Benford: Joseph Fiennes
Demetri Noh: John Cho
Janis Hawk: Christine Woods
Stanford Wedeck: Courtney B. Vance
Olivia Benford: Sonya Walger
Bryce Varley: Zachary Knighton
Nicole Kirby: Peyton List
Lloyd Simcoe: Jack Davenport
Simon Campos: Dominic Monaghan
Aaron Stark: Brian F. O'Byrne
Dyson Frost: Michael Massee
Keiko Arahida: Yűko Takeuchi
Charlie Benford: Lennon Wynn
Dylan Simcoe: Ryan Wynott
Shelly Vreede: Barry Shabaka Henley
Marshall Vogel: Michael Ealy
Tracy Stark: Genevieve Cortese
Zoey Andata: Gabrielle Union
Alda Hertzog: Rachel Roberts
Al Gough: Lee Thompson Young
Marcie Turoff: Amy Rosoff
Debbie: Cynthia Addai-Robinson
Lucas Hellinger: Neil Jackson
Kahmir DeJean: Dominic Rains
Gabriel McDow: James Callis
Nhadra Udaya: Shohreh Aghdashloo
Lita: Annabeth Gish
Presidente Dave Segovia: Peter Coyote
Jeff Slingerland: Callum Keith Rennie




ELENCO EPISODI

clicca qui per l'elenco completo



DVD

La serie completa è stata pubblicata su DVD in italiano.





LIBRI E PUBBLICAZIONI

Il romanzo originale di Robert J. Sawyer da cui è tratto il telefilm è attualmente disponibile in italiano nella collana "TIF Extra" dell'editore Fanucci.





SIGLA





LINKS

Pagina su IMDB: http://www.imdb.com/title/tt1441135/
Sito ufficiale di Joseph Fiennes: http://joseph-fiennes.net/
Fansite di John Cho: http://john-cho.net/
Fansite di Sonya Walger: http://sonya-walger.com/
Fansite di Peyton List: http://peytonlist.net/




IMMAGINI
(cliccare sull'immagine per vederla ingrandita)





WALLPAPERS
(cliccare sulla risoluzione desiderata per vedere il wallpaper e salvarlo)





Tutti i testi sono proprietà di telefilmania.it © - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione del titolare
I nomi di serie, personaggi, emittenti etc. appartengono ai rispettivi proprietari
Molte immagini sono state liberamente prelevate da internet: se qualcuno ne possedesse i diritti può richiederne la rimozione
Cookie policy