C'era bisogno di un altro sito sui telefilm?
Esistono diversi siti dedicati al mondo dei telefilm ma praticamente tutti presentano una prerogativa: in essi si parla quasi esclusivamente dei serial più recenti e popolari. Telefilmania.it nasce per colmare questa lacuna essendo in particolar modo dedicato ai telefilm più datati o di nicchia. Non che non si possa parlare di Lost o del Dr.House ma il sito si pone come principale scopo la raccolta e lo scambio di informazioni su serie "cult" come Chips e Supercar, serie scomparse come Baretta o Lou Grant e serie "minori" (non per qualità) quali Squadra Emergenza o Alla corte di Alice.
Supercar

Ricordo quando Italia 1 annunciò la programmazione della prima stagione di Supercar, sebbene fossi un bambino. Da appassionato di motori speravo si trattasse di un serial incentrato sulle mirabolanti prestazioni di una auto supersportiva, anche se ignoravo come ciò potesse alimentare una qualsivoglia trama. Confesso che rimasi deluso quando scoprì che si trattava in realtà di una più fantascientifica meraviglia tecnologica dotata quasi di una personalità propria.
Ma andiamo con ordine. La serie (dal titolo originale di "Knight Rider") prende il via con il salvataggio del detective Michael Long (colpito in pieno volto da un'arma da fuoco) da parte del milionario Wilton Knight, che darà al redivivo protagonista una nuova identità, quella di Michael Knight, interpretato da David Hasselhoff. Michael è stato selezionato per essere il primo "agente sul campo" della "Fondazione per il rispetto della legge" (in originale "Foundation for Law and Government" - FLAG = bandiera) sotto la guida di Devon Miles (Edward Mulhare). A completare il personale operativo della fondazione c'è la Dottoressa Bonnie Barstow (Patricia McPherson), affascinante ingegnere le cui competenze di meccanica, elettronica ed informatica sembrano non conoscere limiti.

SCHEDA
Titolo: Supercar
Titolo originale: Knight Rider
Genere: Azione
Anno: 1982-1986
Stagioni: 4
Ideatore: Glen A. Larson
Produttori: Glen A. Larson, Robert Foster
Musiche: Don Peake
Per svolgere il suo compito Michael riceve in affidamento un prototipo di Pontiac TransAm controllata da un sofisticato computer, denominato Knight Industries Two Thousand (K.I.T.T.)... a dire il vero, a giudicare dalle volte che 'KITT' sarà chiamato a togliere Michael dai guai, sarebbe più corretto dire che è Michael ad essere affidato a 'KITT'.
La fantastica TransAm ha una carrozzeria ricoperta di una misteriosa lega che la rende praticamente indistruttibile, pur senza appesantirla (a giudicare dai tanti salti e voli), superfici vetrate antiproiettile che possono essere oscurate all'occorrenza, un motore potentissimo, tanti gadget alla 007 e, ovviamente, il tettuccio apribile! Ma la caratteristica strabiliante di KITT è data dal computer di bordo che lo rende autosufficiente: KITT è in grado di spostarsi senza conducente, rispettando perfino il codice della strada! Ma l'optional che più di tutti è entrato nell'immaginario collettivo è senz'altro il "Turbo Boost": un dispositivo non meglio illustrato che alla semplice pressione di un pulsante permette a Kitt dei salti prodigiosi! Roba da fare invidia a Bo e Luke, sempre costretti a cercare una cunetta, un montarozzo o un cumulo di terra per compiere i loro voli!

A bordo di questo missile terra-aria, Michael scorazza per tutti gli states, solitamente per rispondere alle chiamate di chi si rivolge alla fondazione perchè vittima di qualche sopruso... a pensarci bene, la struttura base di praticamente ogni serial "itinerante" degli anni '80, dall'A-Team, a MacGyver. Michael si trova così di volta in volta a difendere la "bella di turno" (anche questa marchio di fabbrica di molti telefilm dell'epoca) da poliziotti corrotti, speculatori edilizi, organizzazioni criminali e chi più ne ha più ne metta. Ad allietare ogni episodio le classiche gag anni '80 che sfruttano spesso la meraviglia di chi si trova a constatare l'autosufficienza della Pontiac (come i numerosi provetti rapinatori che tentano di trafugare Kitt).
La serie prende vita nel 1982 dalla penna di Glen A. Larson, già autore di Battlestar Galactica (l'originale del 1978), Buck Rogers nel 25 secolo, Quincy e che darà i natali anche a Magnum P.I. Della serie originale verranno realizzate in tutto quattro stagioni, andate in onda, negli USA, dal 1982 al 1986. In Italia il telefilm debutta nel gennaio del 1984 sugli schermi di Italia 1 che lo trasmetterà integralmente e che continua a riproporlo periodicamente, a testimonianza del grande successo di pubblico riscontrato.

Ma la storia televisiva di Knight Rider non si interrompe con il termine della quarta stagione. Nel 1991 un film per la TV dal titolo "Knight Rider 2000" riporta Michael e KITT sulle strade: la trama è ambientata in un immaginario anno 2000 in cui le armi sono state bandite. Ancora un film TV futuristico viene girato nel 1994: "Knight Rider 2010" in cui la supercar di turno è una classica Ford Mustang. Nel 1997 è la volta del serial "Team Knight Rider" in cui le auto parlanti sono ben cinque, guidate da altrettanti agenti della fondazione. Una sola stagione del telefilm sembra essere sufficiente per i fan della serie. Quindi nel 2008 viene realizzato un nuovo sequel della serie, che pare aver trovato maggior favore presso il pubblico, sebbene i puristi abbiano storto il naso per l'impiego di una Ford Shelby GT 500 KR Mustang, abbastanza distante dallo 'spirito' della vecchia Pontiac TransAm. La serie è stata cancellata dopo la prima stagione, che è andata già in onda in Italia.
Attorno al 'fenomeno Supercar' c'è ancora fermento, come testimoniano le tante communities di affezionati sorte in rete, anche nel nostro paese, e c'è quindi da aspettarsi nuove iniziative.

Paolo Tortora
© 2009 telefilmania.it



PERSONAGGI E INTERPRETI

Michael Knight: David Hasselhoff
Devon Miles: Edward Mulhare
Bonnie Barstow: Patricia McPherson
K.I.T.T.: William Daniels (voce originale)
April Curtis: Rebecca Holden
'RC3' Reginald Cornelius III: Peter Parros



ELENCO EPISODI

clicca qui per l'elenco completo



DVD





SIGLA





LINKS

Sito ufficiale NBC: http://www.nbc.com/Knight_Rider/
Pagina su IMDB: http://www.imdb.com/title/tt0083437/
Knight Rider Italia: http://www.knightrider.it/



IMMAGINI
(cliccare sull'immagine per vederla ingrandita)





WALLPAPERS
(cliccare sull'immagine per vedere il wallpaper e salvarlo)





Tutti i testi sono proprietà di telefilmania.it © - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione del titolare
I nomi di serie, personaggi, emittenti etc. appartengono ai rispettivi proprietari
Molte immagini sono state liberamente prelevate da internet: se qualcuno ne possedesse i diritti può richiederne la rimozione
Cookie policy