C'era bisogno di un altro sito sui telefilm?
Esistono diversi siti dedicati al mondo dei telefilm ma praticamente tutti presentano una prerogativa: in essi si parla quasi esclusivamente dei serial più recenti e popolari. Telefilmania.it nasce per colmare questa lacuna essendo in particolar modo dedicato ai telefilm più datati o di nicchia. Non che non si possa parlare di Lost o del Dr.House ma il sito si pone come principale scopo la raccolta e lo scambio di informazioni su serie "cult" come Chips e Supercar, serie scomparse come Baretta o Lou Grant e serie "minori" (non per qualità) quali Squadra Emergenza o Alla corte di Alice.
Love Boat

"Love Boat" è stato uno dei telefilm più popolari e longevi degli anni '70 ed '80 e presentava alcuni elementi di particolarità rispetto ai serial "canonici" di quel periodo. Al fianco del cast fisso di protagonisti, costituito dal personale di bordo della nave da crociera "Pacific Princess", infatti, ciascun episodio offriva un diverso nucleo di personaggi sui cui si basavano le trame della puntata. Ho scritto "trame", al plurale, perchè in ogni episodio, solitamente, si dipanavano tre diverse storie legate a specifici partecipanti della crociera di turno. E questa era un'altra particolarità della serie, sottolineata dal fatto, credo unico, che ogni episodio della serie avesse ben tre titoli.
Presentare personaggi comprimari diversi in ogni episodio non sarebbe stata una novità, dato che era pratica comune di molti serial, ma "Love Boat" ha in qualche modo spinto "oltre" questa tendenza, in quanto i passeggeri della nave diventavano i veri protagonisti dell'episodio, con le loro storie d'amore, i loro problemi e, a volte, i loro misteri. A sottolineare l'importanza delle "guest stars" c'era poi la popolarità degli attori che le impersonavano: nella maggior parte dei casi, infatti, a ricoprire i ruoli dei passeggeri sotto l'occhio del riflettore, erano attori già noti provenienti da altri serial o addirittura stelle del cinema di prima grandezza, del passato e del presente (il "presente" di quegli anni).

SCHEDA
Titolo: Love Boat
Titolo originale: The Love Boat
Genere: Commedia
Anno: 1977-1986
Stagioni: 10
Ideatore: Jeraldine Saunders
Produttori: Douglas S. Cramer, Aaron Spelling
Musiche: Charles Fox, Paul Williams
Sul set di "Love Boat" si sono infatti avvicendati Tom Bosley, Don Most e Marion Ross da "Happy Days", Dick Van Patten, Lani O'Grady e Grant Goodeve da "La Famiglia Bradford", Linda Evans ("La Grande Vallata" e "Dynasty"), Don Adams ("Get Smart"), Priscilla Barnes e John Ritter ("Tre cuori in affitto"), Peter Graves ("Mission Impossible"), John Astin ("La famiglia Addams"), Charlotte Rae ("Arnold"), Mark Harmon (ora in "NCIS"), John Hillerman ("Magnum P.I."), Robert Vaughn ("Gli Invincibili"), Raymond Burr ("Perry Mason"), Larry Wilcox ("CHiPs"), Catherine Bach e Sorrell Booke ("Hazzard"), Dirk Benedict ("A-Team"), David Hasselhoff ("Supercar"), Patrick Duffy ("Dallas"), Lee Majors ("L'Uomo da sei milioni di dollari"), Jack Klugman ("Quincy") e Telly Savalas ("Kojak").
E ancora, direttamente dal grande schermo, Alexis Smith, Lorenzo Lamas, Anne Baxter, Leslie Nielsen, Van Johnson, Debbie Reynolds, Pam Grier, Ray Milland, Ginger Rogers, Lloyd Bridges, Ernest Borgnine, Rossano Brazzi, Shelley Winters, Kirstie Alley, Ursula Andress, Gene Kelly, Lana Turner, Gina Lollobrigida, oltre a Janet Jackson e Ricky Martin dal mondo della musica.
Insomma, sembra davvero che le star facessero a gara per prendere parte ad almeno un episodio di "Love Boat" e di questo è probabile che il merito vada allo stimato produttore Aaron Spelling.

"Love Boat" narra le vicende che occorrono all'equipaggio ed ai passeggeri della lussuosa nave da crociera "Pacific Princess". Ogni episodio copre l'arco di eventi che va dall'inizio alla fine di una singola crociera nelle acque dell'oceano Pacifico. Pur essendo il serial intitolato "la nave dell'amore", le relazioni che si consumano a bordo della Princess non sono affatto sempre "rose e fiori". Spesso le coppie affrontano la crociera proprio per ricomporre le vestigia di un amore ormai agonizzante (e solitamente, complice la "magia" dell'ambiente e lo "zampino" dell'equipaggio, ci riescono).
Ma i partecipanti alle crociere della "Love Boat" non sono sempre e soltanto coppie, felici o infelici che siano, altrimenti le trame sarebbero risultate inevitabilmente monotone. E così, sulla passerella che conduce a bordo della Princess vediamo salire famiglie con prole, fratelli e sorelle ritrovati, uomini d'affari che sperano di concludere a bordo importanti transazioni, avventurieri di ambo i sessi e chi più ne ha, più ne metta. Del resto, sarebbe stato difficile mantenere il telefilm sulla cresta dell'onda per 10 stagioni e quasi 250 episodi, solo affidandosi alle vicende di coppie in crociera, per quanta fantasia potessero avere gli autori.
Il nucleo fondamentale del cast fisso è composto di cinque elementi, cui si aggiungeranno altri membri fissi nel succedersi delle stagioni. Il Capitano Merrill Stubing (interpretato da Gavin MacLeod) è il comandante della nave, ed il suo ruolo è in bilico tra la necessaria autorità che il suo grado gli conferisce, e la bonaria stima che nutre nei confronti dei suoi sottoposti, che lo portano spesso a comportarsi come amico più che come superiore. Salvo diverse eccezioni, è il membro dell'equipaggio meno coinvolto dalle vicende personali dei passeggeri, e più spesso interessato dalla gestione del personale e dal "governo" della sua nave.

Il primo volto che i passeggeri incontrano salendo a bordo è quello, sorridente, della bella Julie McCoy (interpretata da Lauren Tewes), il cui fascino è stato pesantemente minato, nella versione italiana, dal doppiaggio ricevuto (a mio modesto parere). Julie è il "direttore di crociera" e come tale responsabile delle attività ricreative e culturali della "Pacific Princess". Come da copione si lascia spesso coinvolgere più del necessario dalle vicende personali dei passeggeri e "complotta" (benevolmente) con i suoi colleghi per aiutarli in tutti i modi a venire a capo delle intricate vicissitudini che questi si trovano ad affrontare.
Commissario di bordo della Princess è il buffo Burl 'Gopher' Smith (interpretato da Fred Grandy), seconda "vittima" del doppiaggio italiano, che gli attribuisce una voce da cartone animato vivente. La fisionomia solare e vagamente infantile dell'attore che lo interpreta rende Gopher un pò la "mascotte" della serie, conquistandogli le simpatie del pubblico.
Isaac Washington è il barista nero della nave, interpretato da un Ted Lange dal sorriso smagliante e dai baffi in pieno stile "afro" anni '70. Come qualunque barista che si rispetti, Isaac è sempre disponibile ad ascoltare le confidenze dei suoi clienti e si prodiga insieme ai suoi colleghi per rendere piacevole la crociera.
Infine c'è il medico di bordo, il Dottor Adam Bricker (interpretato da Bernie Kopell). Apparentemente serio e compassato quanto il suo capitano, "Doc" si lascia spesso coinvolgere tanto dai suoi "pazienti" quanto dai colleghi nelle vicende che movimentano continuamente le crociere dalla Princess.
Come già detto, ogni episodio presentava diverse sottotrame che venivano sviluppate separatamente. L'indipendenza dei subplot era garantita dal fatto che diversi team di autori lavorassero a ciascuna vicenda. In pratica, ogni sottotrama avrebbe potuto esser guardata come un mini-episodio a se stante. I soli momenti dell'imbarco e dello sbarco assolvevano al compito di "tirare le fila" della puntata, e spesso questa complicata struttura portava a evidenti incongruenze nei dialoghi della povera Julie che sovrintendeva a entrambi i momenti.

"Love Boat" ha offerto anche dei veri e propri "crossover" (incroci narrativi) con altre popolari serie: le "Charlie's Angels" hanno svolto le indagini per un caso proprio sulla Princess, mentre in un episodio di "Fantasilandia" ("Fantasy Island") proprio la nave dell'amore approda sull'isola fantastica per sbarcare un passeggero.
Alcune curiosità riguardano la versione italiana della serie. Nell'adattamento per il pubblico italiano sono state rimosse le risate registrate, presenti nella versione originale, pensata come una "Sitcom". In realtà, sebbene "Love Boat" viene proprio catalogata come "sitcom", trovo piuttosto riduttiva tale definizione per la serie: la durata degli episodi, insieme con la varietà degli interni che ospitavano le riprese, e con la frequenza delle riprese in esterno (perlomeno sul ponte della nave), la rendono vicina a telefilm di più ampio respiro. La stagione conclusiva era addirittura composta da veri e propri "film TV" della durata di quasi 2 ore, come a voler prendere le distanze maggiormente da qualunque "sitcom".
Dopo le primissime stagioni, trasmesse anche in Italia con la sigla originale di Charles Fox e Paul Williams, cantata da Jack Jones, la serie è andata in onda con una sigla italiana cantata da Little Tony, divenuta molto famosa, tanto da far dimenticare ai più la pur popolare sigla originale.
"Love Boat" è nato da una idea originale di Jeraldine Saunders, che dopo aver svolto in prima persona il ruolo di direttore di crociera, ha scritto un libro intitolato proprio "Love Boat", che narra le reali vicende frutto di tale esperienza.
Prodotto da Aaron Spelling per la ABC, è stato realizzato per 10 stagioni ed un totale di ben 249 episodi, andati in onda negli Stati Uniti dal settembre 1977 fino al maggio 1986.
Lo show ha avuto due sequel più recenti, un "film TV" del 1990 intitolato "The Love Boat: A Valentine Voyage" e una nuova serie tra il 1998 ed il 1999 intitolata "Love Boat - The Next Wave", prodotta in due stagioni e 25 episodi totali.

Paolo Tortora
© telefilmania.it



PERSONAGGI E INTERPRETI

Capitano Merrill Stubing: Gavin MacLeod
Dottor Adam Bricker: Bernie Kopell
Isaac Washington: Ted Lange
Burl 'Gopher' Smith: Fred Grandy
Julie McCoy: Lauren Tewes
Vicki Stubing: Jill Whelan
Judy McCoy: Pat Klous
Ashley Covington Evans: Ted McGinley
Emily Stubing: Marion Ross
April Lopez: Charo
Annabelle Folker: Florence Henderson
Heidi Adams-Rosenberg: Judy Landers
Barbara Danver: Juliet Mills
Mrs. Worth: Audra Lindley
Holly Hartman: Jessica Walter
Miss Lottie: Patti MacLeod
Dr. Wilfred Jones: Arte Johnson
Cliff Jacobs: David Hedison
Jack Clayton: Patrick Wayne
Zia Sylvia: Carol Channing
Kim Carlisle: Michelle Johnson
Amy: Teri Hatcher
Susie: Debbie Bartlett
Maria: Tori Brenno
Sheila: Macarena Camacho
Jane: Nanci L. Hammond
Patti: Debra Johnson
Starlight: Andrea Moen
Mary Beth: Beth Myatt
Liz: Morgan Brittany
Amanda Drake: Alexis Smith
Charlie Dillinger: Dick Van Patten
Barbara Fields: Linda Evans
Lenny Camen: Don Adams
Britta Sorenson: Priscilla Barnes
Bud: Grant Goodeve
Joey: Michael Lembeck
Marv Prine: Don Most
Antonio Belmonte: Lorenzo Lamas
Harry Meacham: Tom Bosley
Helen Williams: Anne Baxter
Carl Lawrence: Peter Graves
David P. Crothers: John Astin
Brandon Cobb: Barry Van Dyke
Ellen van Bowe: Charlotte Rae
Henry Bullard: Sherman Hemsley
Dan Michaels: Leslie Nielsen
Ben Cummins: John Ritter
Victor Moncrief: Van Johnson
Henry Dobson: Don Ameche
Doug Bradbury: Mark Harmon
Ed Hartnett: John Hillerman
Elliot Norman: Douglas Fairbanks Jr.
Maude Victor: Lani O'Grady
Sheila Evans: Debbie Reynolds
Deke: José Ferrer
Cynthia Wilbur: Pam Grier
Jack Powers: Mel Ferrer
Charlie Paris: Robert Vaughn
Alex Lambert: Adam Arkin
Malcolm Dwyer: Raymond Burr
Peter Bradbury: Ray Milland
Stella Logan: Ginger Rogers
Larry Davis: Larry Wilcox
Pamela Hodgekins: Catherine Bach
Gary Wells: Dirk Benedict
Brian: David Hasselhoff
Lucius Kergo: Sorrell Booke
William Otis Farnsworth: Lloyd Bridges
Ralph Sutton: Patrick Duffy
Dominic Rosselli: Ernest Borgnine
Signor Falzoni: Rossano Brazzi
Maria Rosselli: Marie Osmond
Teresa Rosselli: Shelley Winters
Penny Gibson: Tori Spelling
Marion: Kirstie Alley
Carole Stanton: Ursula Andress
Robert Richards: Lee Majors
Charles Dane: Gene Kelly
John Neary: Marc Singer
Delia Parks: Janet Jackson
Mel Davis: Jack Klugman
Ricky Martin: Ricky Martin
Dr. Fabian Cain: Telly Savalas
Elizabeth Raley: Lana Turner
Kay Webber: Susannah York
David Morgan: Anthony Franciosa
Carla Lucci: Gina Lollobrigida




ELENCO EPISODI

clicca qui per l'elenco completo



DVD

La Paramount ha pubblicato i DVD in italiano delle prime due stagioni.





SIGLA





LINKS

Pagina su IMDB: http://www.imdb.com/title/tt0075529/
Sito CBS: www.cbs.com/classics/the_love_boat/



LIBRI

Nel 2013 Guido Barbazza ha pubblicato il romanzo "Uomini neri - L'ultimo viaggio della Love Boat" (edito da Magenes) in cui l'autore italiano ha voluto tributare un omaggio alla "Pacific Princess", ormai destinata alla demolizione, e soprattutto alla figura dei macchinisti navali, mai abbastanza considerati da letteratura e cinematografia ambientate in mare.

Guido Barbazza, grazie alla sua professione prima di capitano, poi di ingegnere e infine di direttore di una società multinazionale nel settore industriale-marittimo, ha viaggiato molto per il mondo e, da qualche tempo, ha deciso di dare voce alle proprie esperienze attraverso racconti e romanzi. E' autore dei libri Salvate il Generale! (Frilli), Il Diavolo all’Acquasanta (De Ferrari), Rewind (De Ferrari). E' coautore dei libri Antologia Praese (Nuova Editrice Genovese) e Prà qui Prà là (Feguagiskia’ Studios Edizioni).




IMMAGINI
(cliccare sull'immagine per vederla ingrandita)





WALLPAPERS
(cliccare sull'immagine per vedere il wallpaper e salvarlo)





Tutti i testi sono proprietà di telefilmania.it © - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione del titolare
I nomi di serie, personaggi, emittenti etc. appartengono ai rispettivi proprietari
Molte immagini sono state liberamente prelevate da internet: se qualcuno ne possedesse i diritti può richiederne la rimozione
Cookie policy